SPES 2021-2022: aperte le iscrizioni, ritornano gli incontri in presenza. Percorso gratuito per gli under-30

Si torna in aula. E non poteva essere altrimenti, per una realtà formativa chiamata che già dal nome infonde speranza. Sono aperte le iscrizioni all’edizione 2021-2022 della SPES, la Scuola di Politica ed Etica Sociale organizzata per l’ottavo anno consecutivo dall’Arcidiocesi di Udine.

 

Le direttrici 2021-2022: agenda ONU 2030 e Laudato si’

L’edizione di quest’anno, che sarà inaugurata venerdì 8 ottobre e inizierà i weekend formativi a partire dal 26 novembre, offrirà una panoramica sui principali temi del dibattito socio-politico attuale, prendendo il proprio respiro da due grandi polmoni: gli obiettivi dell’agenda ONU 2030 e, soprattutto, l’enciclica “Laudato si'” di Papa Francesco, pietra miliare nella dottrina sociale della Chiesa. Il risultato è un’edizione con 7 weekend di incontri, 14 relatori e una declinazione dei temi che spazia dal bene comune alle migrazioni, dalla spiritualità alla sostenibilità, senza dimenticare finanza, Europa, comunicazione ed economia. Particolarmente interessanti i focus sulla responsabilità sociale d’impresa e sulla marginalità contrastata a tutto tondo, dal lavoro agli spazi urbani.

 

Un’apertura all’insegna della giustizia riparativa

L’edizione 2021-2022 della SPES sarà inaugurata venerdì 8 ottobre da un appuntamento straordinario, aperto a tutta la cittadinanza e, in particolare, agli studenti universitari. A partire dalle 17.00, l’aula 3 del polo economico di via Tomadini, a Udine, ospiterà un incontro dal titolo «Una giustizia diversa: dalla punizione alla riparazione». Il direttore della SPES, prof. Luca Grion, animerà il dibattito tra il giurista Massimo Luciani e il padre gesuita Guido Bertagna. La serata sarà introdotta dalla prof.ssa Elena D’Orlando, direttrice del dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Udine. Per i dettagli rimandiamo all’articolo apposito.

 

I destinatari della SPES: giovani, ma non solo

Mentre l’incontro di apertura è aperto a tutta la cittadinanza, il percorso formativo è rivolto principalmente a chi è impegnato (o desidera impegnarsi) nella politica locale, nel volontariato e nella cooperazione.

Anche quest’anno, inoltre, la SPES ha un occhio di riguardo nei confronti delle nuove generazioni: grazie al sostegno dei partner della Scuola, infatti, l’iscrizione all’intero percorso è gratuita per giovani fino ai 30 anni compiuti (con l’impegno a una presenza assidua).

 

Per approfondire:

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram