«Siete voi dei buoni giardinieri?»: esperienza estiva diocesana 2024

«Siete voi dei buoni giardinieri?» è la proposta diocesana estiva per gli adolescenti e i giovani.

Dal pomeriggio di lunedi 29 luglio fino a sabato 3 agosto 2024: una settimana in Lombardia sui passi del Beato don Luigi Monza e delle Piccole Apostole della Carità con la conoscenza di luoghi, dinamiche giovanili e spiritualità.

Informazioni preliminari

I dettagli saranno resi noti in seguito, ma sono già disponibili alcune informazioni.

  • Le date: da lunedì 29 luglio 2024 (partenza al mattino) fino a sabato 3 agosto 2024 (arrivo nel tardo pomeriggio).
  • Viaggio in pullman.
  • Alloggio in strutture religiose e/o in palestre ( “sacco a pelo e materassino”). Alcune strutture sono in autogestione.
  • Costi: da definire, ma attorno ai  290,00 euro a persona. Si suggerisce ai gruppi di procedere con forme di autofinanziamento.
  • Destinatari: adolescenti e giovani a partire dalla prima superiore fino ai 30 anni. L’esperienza non è adatta a ragazzi delle medie.
  • Modalità di partecipazione: con il proprio gruppo parrocchiale o di CP (cresimandi, cresimati, gruppo giovani, animatori, scout, ecc.), guidato da un adulto maggiorenne. Solo i giovani maggiorenni potranno partecipare singolarmente.
  • Posti disponibili: 150.
  • Manifestazione di interesse: entro il 7 aprile 2024.
  • Iscrizioni: dal 10 aprile 2024, scadenza ultima 30 giugno 2024. Al momento dell’iscrizione versamento di 100 euro (in caso di disdetta senza sostituzione, non ci sarà restituzione).

Manifestazione di interesse

Al fine di permettere la migliore organizzazione possibile (per esempio per i trasporti e l’ottimizzazione dei costi), chiediamo ai responsabili dei gruppi interessati di contattare l’ufficio di P.G. via e-mail entro il 7 aprile 2024, indicando il proprio interesse a partecipare e un numero orientativo di partecipanti. Questa manifestazione di interesse è vincolante per la partecipazione.

In caso di sovrannumero di richieste, varrà l’ordine cronologico delle stesse.

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail