Estate 2021. Cosa si può fare? Quali regole per GREST, campi e altre iniziative? Facciamo il punto

Nonostante il COVID, la primavera è il tempo in cui si programmano le proposte formative che impiegano le Parrocchie durante i mesi estivi. La pandemia, tuttavia, non mette ancora nelle condizioni di svolgere una programmazione serena e lineare: le normative introdotte nel 2020 saranno oggetto di revisione in vista delle attività estive 2021.

Sperando di fare cosa gradita, tuttavia, offriamo una doppia panoramica:

  • sulle attività e sulle possibilità formative dei prossimi mesi estivi;
  • sul supporto che può dare la Pastorale Giovanile diocesana (e non).

Invitiamo, inoltre, a cogliere l’opportunità della vaccinazione anti-COVID19 per i c.d. “operatori dei centri estivi”, secondo la possibilità aperta dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Ultimo aggiornamento: 12 maggio 2021.

 

Cosa si può fare?

 

1. GREST / Oratori estivi

La normativa prevista per gli oratori estivi sarà verosimilmente resa nota non prima della seconda metà di maggio 2021, quando potrà esserci un aggiornamento anche delle indicazioni diocesane (che, al momento, mantengono sospese le attività “in presenza” negli oratori). Riteniamo che la normativa ricalcherà per la maggior parte quanto già previsto nell’estate 2020, riassunto nei mesi successivi nell’Allegato 8 ai vari DPCM (qui l’ultima versione dell’Allegato 8, DPCM 2 marzo 2021).

Confidiamo di avere aggiornamenti nei tempi indicati.

Nel frattempo è possibile procedere con iniziative di formazione e preghiera per animatori, assimilabili rispettivamente a incontri di catechesi e a celebrazioni liturgiche. Si tengano presenti le normative in merito agli spostamenti (per esempio: in zona arancione non si può uscire dal proprio comune di residenza o domicilio) e al c.d. “coprifuoco”.

 

2. Serate in Parrocchia

Durante l’estate, ferme restando le regole che saranno in vigore in materia di coprifuoco e contrasto alla pandemia, sarà possibile organizzare serate in Parrocchia a patto che la ns. Regione si trovi in zona bianca, gialla o arancione.

Se si tratta di serate formative e non di momenti ludici, esse sono del tutto assimilabili alle proposte di catechesi. Sarà bene, in ogni caso, privilegiare serate all’aria aperta.

Alcuni esempi:

  • formazione degli animatori;
  • cineforum (tenendo presenti le normative sul diritto d’autore di film e colonne sonore);
  • testimonianze con ospiti esterni al gruppo;
  • catechesi;
  • momenti di preghiera.

Iniziative di questo tipo non si configurano come “centri estivi”, in quanto hanno una natura estemporanea e saltuaria. Di conseguenza, rientreranno in un quadro normativo rigido ma molto meno gravoso rispetto ai centri estivi.

 

3. Campi estivi

Viste le difficoltà di organizzazione di un tradizionale campo estivo, soprattutto per quanto concerne i pernottamenti, le sanificazioni e la capienza delle strutture, la Pastorale giovanile diocesana offre due possibilità:

  • Un accordo con Bella Italia EFA per l’effettuazione di campi estivi parrocchiali (o di CP) di 4 o 7 giorni nei villaggi di Lignano e Piani di Luzza, con una rinnovata attenzione alla sicurezza sanitaria;
  • Una proposta di campo estivo diocesano per adolescenti (dalla prima superiore compiuta) che coniuga proposte diocesane con larghi spazi per «rifare gruppo» e ricucire le relazioni sfilacciate dalla solitudine. Appuntamento dal 26 al 30 luglio nel villaggio Bella Italia EFA di Piani di Luzza.

Resta sempre valida la possibilità di organizzare i tradizionali campi estivi, ferme restando le normative vigenti in materia di contrasto alla pandemia (oltre al citato Allegato 8 si tenga presente la scheda “Attività ricettive” dell’Allegato 9 al DPCM 2 marzo 2021) e in accordo con i gestori delle strutture.

 

4. Altre esperienze residenziali

Sono in valutazione al livello nazionale e regionale (triveneto) forme residenziali di durata più prolungata rispetto alla tradizionale settimana di campo estivo, con eventuali modifiche alla normativa. Confidiamo di poter fornire informazioni a breve.

 

5. Esperienze di volontariato: a breve “Caritas summer”

La Pastorale Giovanile diocesana sta avviando una nuova collaborazione con la Caritas diocesana per offrire ad adolescenti e giovani la possibilità di svolgere servizio in alcune realtà della Caritas stessa. Sarà messo a punto un progetto in pubblicazione nelle prossime settimane.

 

6. Gite e uscite

Nel rispetto delle normative sugli spostamenti e sui distanziamenti, sarà possibile ipotizzare camminate in montagna, uscite in bicicletta, pellegrinaggi, eccetera. Questo se la ns. Regione si troverà in zona bianca o gialla. In zona arancione gli spostamenti sono permessi limitatamente al territorio del proprio comune.

Tali attività sono normate, al momento, dalla scheda “Attività fisica all’aperto” dell’Allegato 9 al DPCM 2 marzo 2021.

 

 

Supporto della Pastorale Giovanile

 

1. Sussidi per i GREST

Sono in pubblicazione, da parte di varie realtà ecclesiali di tutta Italia, alcuni sussidi a supporto delle attività di oratori e campi estivi. In ufficio di Pastorale Giovanile sono presenti alcune copie in visione. Ferma restando la validità dei sussidi pubblicati nel corso degli anni – salvo adattamenti per le normative COVID -, di seguito pubblichiamo l’elenco delle nuove copie disponibili in PG:

  • Centro Ambrosiano, «Hurrà – Oratorio estivo 2020». Il cofanetto, redatto l’anno scorso ma pubblicato solo nella primavera 2021, è realizzato dalla Fondazione Oratori Milanesi. Per approfondimenti rimandiamo al sito web dell’Arcidiocesi di Milano.
  • [Disponibile a breve] Oragiovane, «Kairòs – Persi nel tempo – Estate 2021 reload». Il cofanetto riprende il tema 2020, interrotto per la pandemia, e lo adatta secondo le esigenze dettate dai distanziamenti. Per approfondimenti rimandiamo al sito web dedicato.
  • [Disponibile a breve] ClubNet, «Il tesoro delle 3 chiavi». Incentrato sulle virtù teologali, questo sussidio propone attività riviste alla luce delle normative anti-COVID. Rimandiamo al sito web del sussidio per eventuali approfondimenti.

 

2. Corso “COVID” per animatori e catechisti

L’ufficio diocesano di Pastorale Giovanile ha in previsione l’organizzazione di un corso per animatori e catechisti su tematiche di prevenzione al contagio da coronavirus. Una formazione di questo tipo è prevista essere a carico dei soggetti promotori di GREST o campi estivi. Ogni Parrocchia/CP può comunque organizzarsi autonomamente.

Appena saranno disponibili i dettagli – comprese le date del corso – ne sarà data notizia su questo sito web e nella newsletter della PG.

 

3. Giochi e laboratori COVID-free: supporto dalla PG nazionale

Resta sempre valido il gran lavoro di supporto promosso dal Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile tramite il portale «Aperto per ferie». Sul sito è possibile consultare diverse sezioni:

  • Una serie di giochi e laboratori con distanziamenti;
  • Tutorial per gli aspetti digitali e multimediali, su cui il portale apre una grande riflessione;
  • Buone prassi per gestire accoglienza, mascherine, igiene, ecc;
  • E tanto altro.

 

4. «Cosa dobbiamo fare per proporre un GREST?»

La PG diocesana, infine, è disponibile per offrire orientamenti e chiarimenti in merito alle normative che contraddistinguono le diverse proposte formative.

È preferibile fissare anticipatamente un appuntamento.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram