«Chi ama educa»: il convegno salesiano di PG 2018 guarda al Sinodo

Si svolgerà domenica 23 settembre a Mestre l’ottava edizione del convegno di Pastorale Giovanile «Chi ama educa», organizzato dall’Ispettoria Salesiana del nord-est. Il convegno vedrà partecipare don Rossano Sala sdb, segretario speciale del Sinodo dei Vescovi, in qualità di relatore. Dopo l’Eucaristia e il pranzo, il convegno procederà in alcuni gruppi di lavoro su: corpo, l’affettività e la sessualità, i nuovi paradigmi conoscitivi e la ricerca della verità, gli effetti antropologici del mondo digitale, la delusione istituzionale e le nuove forme di partecipazione giovanile, la paralisi decisionale, la nostalgia spirituale.

Questa edizione del convegno si svolgerà a pochi giorni dall’apertura del Sinodo «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», che avrà luogo a Roma dal 3 al 28 ottobre prossimi. Per questo, le tematiche saranno ispirate all’Instrumentum Laboris pubblicato in prossimità dell’apertura dei lavori sinodali.

 

Il programma

  • 9.00 Ritrovo
  • 9.30 Presentazione convegno e preghiera
  • 10.15 Intervento di don Rossano Sala
  • 11.15 Pausa
  • 11.45 Eucarestia
  • 13.00 Pranzo a buffet
  • 14.00 Presentazione lavori del pomeriggio
  • 14.30 Divisione in gruppi
  • 16.00 Saluti

 

Partecipare da Udine

L’invito è rivolto ai responsabili di oratori e ai catechisti – di adolescenti e giovani – interessati all’approfondimento delle tematiche sinodali.

L’Ufficio diocesano di Pastorale Giovanile di Udine è disponibile a organizzare la trasferta a Mestre (in car-sharing) organizzando il gruppo di coloro che desiderano partecipare.

Chi volesse partecipare con questo gruppo diocesano è invitato a iscriversi autonomamente sul sito dedicato, ma a comunicare via mail la propria partecipazione all’Ufficio di PG entro il 19 settembre. Il pagamento (€ 15,00 + un contributo-spese per il viaggio) sarà eseguito non dai singoli interessati, ma dall’ufficio diocesano di PG in modo unitario per tutti i partecipanti del gruppo diocesano.

 

Per approfondire:

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram