A chi farai catechismo? Ecco gli strumenti per il tuo servizio

In occasione della ripresa delle attività pastorali, i catechisti di molte Parrocchie si interrogano su quali itinerari svolgere nella delicata fascia d’età della pre-adolescenza o, successivamente, durante la preparazione al Sacramento della Confermazione. L’Ufficio diocesano di Pastorale Giovanile risponde a questa doppia esigenza con altrettante proposte formative, divenute ormai «stabili»: si tratta delle due trilogie sulle virtù teologali (pre-adolescenti) e sullo Spirito Santo (adolescenti). Ciascuna delle due trilogie si può affiancare con ulteriori itinerari, come la MagicAvventura e Bota fé.

Riepiloghiamo le caratteristiche delle due proposte, ricordando che entrambe le trilogie – così come i 6 singoli sussidi che le compongono – sono disponibili in versione digitale su questo sito o in cartaceo in ufficio di Pastorale Giovanile, con il pratico quaderno ad anelli atto a conservare al meglio questi preziosi strumenti. Tutti questi materiali si potranno reperire al secondo incontro formativo per catechisti, svolto a livello foraniale secondo il calendario già pubblicato.

 

Web

Catechesi “delle medie”: viviamo le virtù di fede-speranza-carità

La trilogia catechistica per i pre-adolescenti (idealmente per i 3 anni di scuola secondaria inferiore, c.d. “scuola media”) è costruito attorno alle tre virtù teologali di fede, speranza e carità.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica ci chiarisce l’importanza del poter riflettere su fede, speranza e carità, perché

«Le virtù teologali si riferiscono direttamente a Dio. Esse dispongono i cristiani a vivere in relazione con la Santissima Trinità. Hanno come origine, causa ed oggetto Dio Uno e Trino». [CCC 1812]

Con questo si vuol dire che le tre virtù teologali sono i grandi doni che il Signore Dio ci ha offerto in forza del Battesimo e che ciascuno deve cercare di alimentale sempre:

  • la fede, perché essa è la “strada” creata da Dio per affidarci totalmente a Lui, attraverso Gesù Cristo che è «via, verità e vita»;
  • la speranza, perché è la forza che ci consente di guardare la nostra vita come qualcosa di grande, da non sciupare, con la promessa di una felicità eterna in compagnia della Santa Trinità e dei Santi;
  • la carità, perché essa è la fonte dell’amore stesso; è Dio stesso e noi partecipiamo a questo amore riversandolo nel mondo per costruire la «civiltà dell’amore».

Il metodo

Il sussidio è pensato come un “percorso di accompagnamento” alla scoperta di ciascuna virtù teologale, attraverso alcune “parole chiave”, approfondite secondo il modello metodologico dei “4 mattoncini”; una parola chiave corrisponde a 4 o più incontri, secondo modalità e tagli diversi. Questo modello tenta di tenere presente il cammino liturgico annuale. Essi, in logica modulare, rappresentano tutte le dimensioni principali della fede accolta, celebrata e vissuta. Riportiamo il quadro generale di base:

  • Vita. Mattoncino che propone un approfondimento sugli elementi riguardanti il vissuto umano. Ciascuno vive nel proprio tempo, secondo la propria età, immerso nella propria cultura: la dimensione di fede può nobilitare la vita di ciascuno.
  • Scrittura. Mattoncino che rappresenta uno dei fondamenti della fede cristiana: l’Ascolto della Parola di Dio e la sua interiorizzazione. Il suo approfondimento viene proposto attraverso varie forme (Es. Lectio divina riadattata per i ragazzi, attività creative).
  • Celebrazione. Mattoncino che consente di entrare nella dimensione della fede con momenti di preghiera forte, ma anche momenti liturgici, celebrativi, sacramentali (es. S. Messa; Penitenziale; Adorazione Eucaristica; Via crucis; Rosario).
  • Santi. Mattoncino che evidenzia che il Vangelo è realizzabile nella vita di tutte le persone, compresi i ragazzi: tanti sono infatti i  “testimoni della fede” lungo tutto l’arco della storia della Chiesa, che hanno saputo incarnare la “lieta notizia” di Gesù nella loro vita.

Tecniche e linguaggi

Le tecniche impiegate sono molteplici: multimediali, dinamiche, di animazione, di rilettura, … Questa varietà di linguaggi (espressivo, corporeo, affettivo, conoscitivo) corrisponde all’esigenza di proporre il “primato di Dio” in tutte le componenti della persona.

I tre sussidi

Pubblichiamo i PDF dei tre sussidi, ma non gli allegati (per motivi di pesantezza dei file). In Ufficio di PG è disponibile l’intera trilogia in cartaceo, con i DVD e il raccoglitore ad anelli.

 

Web

«Tutti furono colmati di Spirito Santo»: la trilogia per la preparazione alla Cresima

In preparazione al Sacramento della Cresima, l’Ufficio di Pastorale Giovanile propone una serie di itinerari catechistici per adolescenti, all’interno del progetto denominato “Tutti furono colmati di Spirito Santo”.

Il metodo

Il metodo privilegia l’approccio induttivo, senza ovviamente eludere quello deduttivo. Questo metodo è propedeutico alla “deduzione dei principi”, che comunque andranno a confermare l’esperienza vissuta. Infatti esso privilegia in prima istanza l’esperienza dei giovani, accompagnandoli in seguito alla riflessione deduttiva che emerge dall’esperienza vissuta e che ci porta a comprendere chi l’ha originata. Insomma: non dal testo ai testi, ma dai testi al testo, dalle storie o esperienze di vita, alla riflessione ed elaborazione dei contenuti già presenti ma ancora nascosti nell’esperienza vissuta.

Tecniche e linguaggi

Le tecniche impiegate sono molteplici: multimediali, dinamiche, di animazione, di rilettura, … Questa varietà di linguaggi (espressivo, corporeo, affettivo, conoscitivo) corrisponde all’esigenza di proporre il “primato di Dio” in tutte le componenti della persona.

I tre sussidi

  1. Dov’è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore. Sussidio “zero”, di discernimento, sull’icona del giovane ricco del Vangelo. Link allegati.
  2. Dai loro frutti li riconoscerete. Sussidio sui frutti dello Spirito Santo. Link allegati (password nell’ultima pagina del sussidio).
  3. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni. Sussidio sui doni dello Spirito Santo. Link allegati (password nell’ultima pagina del sussidio).

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram