Pubblicato il vademecum per la catechesi durante l’estate 2020

Si possono svolgere attività formative durante questa strana estate pandemica? Certamente sì, «si può fare». Dopo vari confronti, l’Arcivescovo, con il supporto degli uffici pastorali diocesani, ha diramato il “Vademecum per le attività formative” comprendente anche le riunioni ecclesiali (come per esempio le sedute dei consigli pastorali) e la catechesi.

Catechesi: ecco come si farà

Gli incontri catechistici – della durata non superiore alle due ore – possono essere effettuati in chiesa seguendo il protocollo per le celebrazioni eucaristiche stipulato tra la Conferenza Episcopale Italiana e il Ministero dell’interno. Di base, dunque, si applicano le stesse indicazioni previste per le Sante Messe: cartellonistica agli ingressi, distanziamento fisico, mascherina, igienizzazione delle mani. In aggiunta, trattandosi di incontri con minori, è prevista un’autodichiarazione dei genitori (con una serie di impegni da assumere a tutela della salute dell’intero gruppo) e il mantenimento di un registro delle presenze.

È consentita anche attività in luoghi diversi dalla chiesa (per esempio in oratorio o nelle aule di catechesi), tenendo presenti, in aggiunta, la riduzione della capienza ordinaria e le sanificazioni dei locali.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram