Oratori estivi: Gigi Cotichella a Palmanova per presentare il sussidio «Si va in scena»

Mercoledì 8 marzo, alle ore 21.00, in oratorio a Palmanova sarà ospite Gigi Cotichella per presentare il sussidio estivo «Si va in scena – L’arte di vivere è una parabola», realizzato dalla cooperativa Animagiovane-Altresì presieduta dallo stesso Cotichella. L’incontro è organizzato congiuntamente dagli uffici di Pastorale Giovanile delle Arcidiocesi di Udine e Gorizia. La partecipazione alla serata è libera.

 

Sono invitati in modo particolare i referenti degli oratori parrocchiali dell’Arcidiocesi, al fine di valutare il sussidio in questione in vista delle attività estive negli oratori. Come gli anni scorsi, il nostro ufficio udinese metterà a disposizione anche altri tipi di sussidi in visione ai responsabili delle singole realtà, non appena tali sussidi saranno disponibili. L’idea è di offrire un confronto tra diversi strumenti, per una loro valutazione in vista di una eventuale scelta/adozione delle realtà specifiche di oratorio.

 

L’oratorio di Palmanova si trova all’interno della città stellata, all’angolo tra via Loredan e contrada Garibaldi (link Google maps).

 

 

Il sussidio «Si va in scena»

 



Il tema sarà la vocazione, il cammino che una persona deve compiere per realizzarsi. Questo sussidio riprende la sfida del convegno ecclesiale italiano di Firenze, ed è per questo che le parole-chiave sono 10 verbi. La vocazione, infatti, non è una risposta statica, ma un movimento progettuale e concreto che mantiene alto il dialogo con Dio: guardando Dio, l’uomo si rispecchia, vede il suo vero volto e quello che è chiamato a compiere.

 

L’ambientazione è l’arte, in tutte le sue declinazioni. «Prendete la vostra vita e fatene un capolavoro», diceva San Giovanni Paolo II. L’arte educa a questo e al percorso per compierlo: lo studio e la pratica, il sogno e la gavetta, il talento e il suo esercizio, la bellezza e il sacrificio.

 

Il percorso biblico è legato alle parabole, l’esempio d’arte di Gesù che ci è arrivato. Narrazioni che ci insegnano lo stile del linguaggio e la sostanza della vocazione: il Regno di Dio e il suo incontro.

 

Simbolo e collante del tutto saranno dei simpatici numeri artistici che, oltre a richiamare l’arte e il verbo, aiuteranno i più piccoli nel percorso sapendo che ogni ragazzo non è mai un numero, ma ha dei numeri per andare in scena nella vita.

 

 

Per approfondire:

Sito web del sussidio «Si va in scena»

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram