Bota fé: gli incontri proseguono in Seminario, a Castellerio

Dopo gli incontri di inizio anno dei giovani con l’Arcivescovo – nei quali hanno partecipato in tutto oltre 2.100 giovani! -, riprende il cammino di preghiera per gli adolescenti e i giovani dell’Arcidiocesi. Il prossimo passo sarà l’incontro di “Bota fé” previsto in Seminario, a Castellerio, domenica 8 novembre dalle 15.30 alle 18.00.
 
Tema del pomeriggio sarà “Beati i poveri in Spirito, perché di essi è il regno dei cieli”. Inizia così la serie di incontri per i nostri giovani, appuntamenti in cui i partecipanti saranno accompagnati dai testi scelti da Papa Francesco per le Giornate Mondiali della Gioventù 2014-2016: le Beatitudini. Proprio la GMG sarà il culmine del percorso di quest’anno pastorale, per la quale l’itinerario Bota fé è un consigliatissimo cammino di avvicinamento.
 
Gli incontri “Bota fé” in Seminario prevedono una struttura molto ricca. Nella prima parte i partecipanti avranno la possibilità di vivere un momento di profonda preghiera, scandito da una lettura evangelica, una breve omelia e un tempo di adorazione eucaristica guidata (si veda la foto). Nella seconda parte, ciascun partecipante potrà liberamente scegliere tra diverse opzioni: accostarsi al Sacramento della Riconciliazione, restare in chiesa a pregare, avvicinarsi per una chiacchierata a un seminarista, a un sacerdote, a una coppia o a una consacrata. Infine, ci sarà la possibilità di vivere un momento di animazione in gruppo. Il pomeriggio si concluderà con un rinfresco molto familiare e informale, utile per creare ulteriori relazioni tra i partecipanti.
 
A tutti i giovani che parteciperanno a “Bota fé” sarà consegnato un quaderno ad anelli da conservare e riportare agli incontri successivi. All’interno del quaderno si troverà la traccia per seguire la prima parte dell’incontro. Chi ha già ricevuto il quaderno nelle precedenti edizioni di “Bota fé” è invitato a portarlo con sé, utilizzandolo quindi come un raccoglitore pluriennale.
 
Se qualche giovane avesse il desiderio e la possibilità di portare uno strumento musicale (chitarra, flauto, violino, ecc.), contatti pure l’Ufficio di PG per conoscere i canti e ricevere eventualmente gli spartiti e/o gli accordi dei canti.
 
Per approfondire:

Video-invito di don Maurizio Michelutti “I 4 movimenti della Misericordia”.Evento su Facebook – Bota fé 8 novembre 2015.Alcune foto degli incontri dell’anno scorso.

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram