A Castelmonte con i gruppi Tabor e Chaire

L’8 settembre, festa della Natività di Maria, è un giorno speciale per l’Arcidiocesi di Udine. A partire dal 1976, all’indomani del tragico sisma che sconvolse il Friuli, l’allora Arcivescovo mons. Alfredo Battisti inaugurò la tradizione del pellegrinaggio diocesano, un cammino che si svolge ancora a cadenza annuale.

 

Il raduno dei partecipanti è previsto per le 14.15 a Carraria per dare inizio alle 14.30 al pellegrinaggio con la benedizione dei pellegrini e la salita a piedi. Alle ore 17, sul piazzale del Santuario, l’Arcivescovo presiederà la Santa Messa cui seguirà l’affidamento della Chiesa udinese a Maria e il canto di lode del Magnificat.

 

Quest’anno al pellegrinaggio “a Madone di Mont” parteciperanno anche i giovani del gruppo Tabor e le ragazze del Gruppo Chaire. Si tratta dei due gruppi di discernimento – rispettivamente maschile e femminile – attivi da qualche anno nella nostra Arcidiocesi, gruppi che raccolgono giovani a partire dai 15 anni che si stanno interrogando sulla volontà del Signore nella loro vita.

 

Quello dell’8 settembre sarà per entrambi i gruppi l’appuntamento di apertura del nuovo anno; in seguito, essi avranno due calendari distinti. Agli appuntamenti dell’anno è possibile partecipare contattando preventivamente don Ilario Virgili, animatore vocazionale della nostra Arcidiocesi.

 

Per approfondire:

Articolo sul sito diocesano.

 

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram