Bolivia e Argentina: l’estate codroipese è in missione

giovedì 28 febbraio

Articolo tratto da «La Vita Cattolica» del 30 gennaio 2019

 

«Oltre lo stupore». La Parrocchia di Santa Maria Maggiore di Codroipo ha scelto di chiamare così il viaggio missionario in Sud America, proposto ai giovani dell’area codroipese per l’estate 2019. Un progetto nato dalla collaborazione con le Suore Rosarie – che da anni operano nella comunità di Codroipo –, e che fa seguito all’esperienza vissuta due anni fa da un gruppo di ragazzi e ragazze friulani che già hanno avuto l’occasione di volare in Bolivia, entrando in contatto con le realtà di due centri – a Santa Fè e a Cochabamba –, in cui le religiose sono impegnate con i loro progetti a favore della popolazione locale, sostenuti anche dal Friuli, tramite la Parrocchia di Codroipo.

«L’idea è quella di proporre ai ragazzi universitari e a coloro che hanno appena concluso le superiori una piccola esperienza missionaria, portando in quelle terre un aiuto che non è solo quello economico – spiega don Daniele Morettin, coordinatore del progetto insieme al parroco mons. Ivan Bettuzzi –, ma attraverso la presenza far sapere a queste persone che ci siamo».

Quest’anno il progetto si amplia e i giovani che partiranno da Codroipo oltre che in Bolivia trascorreranno alcuni giorni anche in Argentina. In particolare in una parrocchia della capitale Buenos Aires dove opera don Leonardo Della Picca, sacerdote di origini friulane (i suoi avi sono partiti da Pantianicco). «O Lì sta per nascere un oratorio e proprio a quello di Codroipo don Leonardo si è rivolto per chiedere un supporto nella fase della progettazione dell’animazione. «Una realtà con la quale ci auguriamo possa nascere un gemellaggio», anticipa don Morettin. E l’auspicio, aggiunge, è anche quello che i giovani friulani, dopo l’esperienza in Sud America, sappiano andare «oltre lo stupore ». «La Bolivia, con la sua gente, le tradizioni e la natura, è una terra particolarmente affascinante. L’intento è quello di accompagnare i nostri giovani “oltre le emozioni” che laggiù vivremo, interrogandoci anche su come questo stupore possa essere poi riletto nella vita di ciascuno».

Tra chi ha potuto andare «oltre lo stupore » nel 2017 c’è Marco Trink, 28 anni, di Colloredo di Monte Albano. Dopo aver letto un post su Facebook si è aggregato «con gioia» alla comitiva codroipese. «È difficile descrivere a parole quanta “ricchezza” abbia portato nella mia vita questa esperienza missionaria – ci racconta –. Un viaggio che consiglio a tutti. Lasciate perdere la vacanza al mare e partite. Anche se ci possono essere dei timori, io stesso li ho avuti. Ma nel momento in cui sono entrato in contatto, ad esempio, con i bimbi degli orfanotrofi in cui operano le suore Rosarie, tutta la paura è svanita e la gioia che si prova nel cogliere tutto ciò che la vita ci dona, anche come opportunità di incontri, è qualcosa che val la pena di vivere. E che aiuta poi ad avere uno sguardo diverso verso il prossimo, anche quando si rientra a casa».

I giovani interessati al viaggio – indicativamente si svolgerà dal 20 luglio al 20 agosto – possono contattare la Parrocchia di Codroipo (si può anche scrivere a danielemorettin@gmail.com).

28/02/2019 00:00
28/02/2019 00:00
News dalle Foranie