Veglia di Quaresima 2016: un incontro con la Misericordia di Dio

Venerdì 12 febbraio, alle 20.30, la Cattedrale di Udine accoglierà tutti gli adolescenti e i giovani della nostra Arcidiocesi per la tradizionale veglia di Quaresima, presieduta dall’Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato. La veglia consisterà in una celebrazione penitenziale.
 
La veglia – inserita nell’itinerario “Bota fé – Metti fede” in preparazione alla GMG di Cracovia, avrà per titolo “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”: il Vangelo di riferimento sarà Lc 15, 1-10, il brano della “pecorella smarrita” e della “moneta perduta”, oggetti di ricerca da parte del pastore e della donna della Parabola. Dio si comporta proprio in questo modo: va alla ricerca di ciascuno, attendendo il suo ritorno con misericordia. Questo “ritorno” sarà concretizzato nel momento della confessione, in cui i giovani partecipanti avranno la possibilità di ritornare all’amore di Dio dopo l’allontanamento del peccato.
 
La veglia inizierà con una sosta presso la Porta della Misericordia, simbolo di Gesù “porta delle pecore” e si concluderà con un impegno particolare, per costituire un “tesoro di Misericordia”.
 
La veglia sarà animata dal Coro della PG, a cui possono partecipare tutti i giovani cantori e strumentisti interessati… o semplicemente curiosi. Le prove di coro saranno giovedì 11 febbraio, alle 20.30, in oratorio a Campoformido.
 
Con questo incontro quaresimale si chiude il piccolo ciclo di appuntamenti diocesani per adolescenti e giovani dedicato alle Beatitudini, iniziato con la prima tappa del percorso “Bota fé” e proseguito con la veglia di Avvento. I prossimi appuntamnti del percorso verso Cracovia, oltre alla veglia di Quaresima, saranno altri due ulteriori “Bota fé”, incentrati sulle opere di misericordia (13 marzo e 10 aprile).
 
I sacerdoti portino pure con sé il camice e la stola viola.
 
Per approfondire:

Evento su Facebook.
Prove del coro interparrocchiale (con lista dei canti).

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram