Settembre 2019: catechisti in formazione… per la missione

Si intitola «Catechista in missione – Volare alto e conoscere le nuove generazioni per trasmettere i contenuti della fede» il corso diocesano di formazione che l’Ufficio di Pastorale Giovanile e l’Ufficio catechistico propongono all’inizio dell’anno pastorale 2019-2020. L’appuntamento si inserisce all’inizio di un anno pastorale in cui la Chiesa udinese avrà una particolare attenzione missionaria, sulla strada già tracciata dal progetto diocesano «delle Collaborazioni Pastorali». Il corso sarà diviso in vari momenti, organizzati su base territoriale, in calendario a settembre 2019.

Indice della pagina

Il tema

Il tema del corso 2019 punta a coniugare diversi aspetti pastorali, in primis la quantomai necessaria «tensione missionaria» che la nostra Chiesa è chiamata ad assumere. Essa non si traduce soltanto in una espressione verbale cara al nostro tempo (ricordiamo che, oltre al progetto diocesano, lo stesso Papa Francesco ha indetto per il 2019 un «ottobre missionario straordinario»), ma in una apertura verso nuovi metodi educativi, diverse attenzioni pastorali, rinnovate pratiche pedagogiche.

L’immagine del pellicano, in questo senso, non è banale: da sempre associato all’Eucaristia, esso riassume nella sua esistenza una pratica che può essere tradotta nell’agire del catechista: volare in alto per “avvicinarsi” al cielo, conoscere dall’alto la realtà circostante, nutrire sé stesso e – soprattutto – «elaborare» il nutrimento per i propri piccoli, in modo da renderli capaci di gustarlo al meglio.

I destinatari

Sono invitati a partecipare al corso tutti i catechisti di bambini, ragazzi, adolescenti, giovani e genitori. Sono invitati, inoltre, i responsabili degli oratori. In alcuni momenti i partecipanti saranno divisi in due gruppi: catechisti di bambini e genitori (seguiti direttamente dall’Ufficio catechistico) e catechisti di ragazzi, adolescenti, giovani e oratori (accompagnati dall’Ufficio di Pastorale Giovanile).

Il calendario e i luoghi

Primo incontro: «Vedere, conoscere, trasmettere»

Al primo incontro sarà ospite Ezio Aceti, psicopedagogista e psicologo dell’età evolutiva (vd. sotto). Questo primo appuntamento si svolgerà, in modo replicato, nei tradizionali tre incontri «per macro-zone». In questo modo si vuole favorire la partecipazione e, al contempo, offrire la possibilità di scegliere l’incontro dell’orario più consono alle proprie esigenze.

  • Zona nord: Tolmezzo, casa della gioventù (via Lequio). Mercoledì 11 settembre, ore 20.00.
  • Zona centrale: Udine, centro Paolino d’Aquileia (via Treppo 5/B). Giovedì 12 settembre, ore 15.00.
  • Zona sud: San Giorgio di Nogaro, teatro San Zorz (piazza Duomo). Giovedì 12 settembre, ore 20.00.

Secondo incontro: «Catechista in missione»

Il secondo incontro si svolgerà nelle Foranie, secondo il calendario e i luoghi indicati di seguito. In ciascun incontro ci saranno due appuntamenti distinti:

  1. Catechisti di bambini e genitori: «L’incontro di catechismo: un’ora e più». Sostenere e gestire la classica ora di catechismo inserendola in un contesto senza tempo, fatto da relazioni, incontri, contatti. L’incontro sarà gestito dall’Ufficio catechistico diocesano.
  2. Catechisti di ragazzi, adolescenti e giovani: «Tasselli di Pastorale Giovanile». Costruire e organizzare la Pastorale Giovanile delle Collaborazioni Pastorali e delle Foranie, a partire dai catechisti e dagli animatori stessi. Questo incontro sarà gestito dall’Ufficio di Pastorale Giovanile.

Gli appuntamenti si svolgeranno in contemporanea, nella stessa sede. Inoltre, tale incontro si svolgerà a livello foraniale. Confidiamo che queste scelte possano favorire e agevolare la massima partecipazione.

  • Forania della Bassa friulana: venerdì 27 settembre, ore 20.30 a Latisana, oratorio parrocchiale (via Vendramin)
  • Forania del Friuli centrale: martedì 17 settembre, ore 20.30 a Palmanova, oratorio parrocchiale (contrada Garibaldi).
  • Forania del Friuli collinare: mercoledì 25 settembre, ore 20.30 a Ragogna, sala parrocchiale (p.zza Giovanni XXIII)
  • Forania del Friuli orientale: venerdì 20 settembre, ore 20.30 a Cividale, centro San Francesco (p.zza San Francesco).
  • Forania del Medio Friuli: martedì 24 settembre, ore 20.30 a Codroipo, oratorio parrocchiale (via Balilla)
  • Forania della Montagna: mercoledì 18 settembre, ore 20.00 (non 20.30) a Tolmezzo, casa della gioventù (via Lequio).
  • Forania della Pedemontana: giovedì 26 settembre, ore 20.30 a Gemona, centro Salcons (via Salcons)
  • Vicariato Urbano di Udine: giovedì 19 settembre, ore 20.30 a Udine, centro Paolino d’Aquileia (via Treppo 5/B).

Terzo incontro: con i giovani, in preghiera

Il terzo incontro – in capo alla Pastorale Giovanile – riguarda direttamente gli adolescenti (dalla I superiore) e i giovani, i quali – assieme ai loro catechisti – sono invitati a partecipare alla veglia foraniale di inizio anno, che sarà presieduta dall’Arcivescovo. All’incontro di preghiera sono invitati tutti gli operatori pastorali e i cristiani che desiderano vivere un momento di preghiera assieme all’Arcivescovo. Riportiamo il calendario definitivo delle veglie, già pubblicato nella pagina degli appuntamenti diocesani 2019-2020 di Pastorale Giovanile.

  • Lunedì 14 ottobre: Forania della Bassa friulana a San Giorgio di Nogaro.
  • Martedì 15 ottobre 2019: Vicariato urbano di Udine a San Cromazio.
  • Giovedì 17 ottobre 2019: Forania del Friuli collinare a Majano.
  • Venerdì 15 novembre 2019: Forania della montagna a Tolmezzo.
  • Lunedì 21 ottobre 2019: Forania del Medio Friuli al Santuario di Screncis.
  • Martedì 22 ottobre 2019: Forania del Friuli centrale a Palmanova.
  • Giovedì 24 ottobre 2019: Forania della Pedemontana ad Artegna.
  • Venerdì 25 ottobre 2019: Forania del Friuli orientale a Cividale.

La missione continua…

Nei mesi di ottobre e novembre entrambi gli uffici – Catechistico e Pastorale Giovanile – incontreranno nuovamente tutti i catechisti e gli animatori, con l’obiettivo di stringere nuovamente le relazioni e impostare insieme la Pastorale Giovanile nelle CP. Per questo motivo tale appuntamento – il cui calendario sarà reso noto a settembre 2019 – si svolgerà direttamente nelle Collaborazioni Pastorali, eventualmente raggruppate per questioni di calendario.

L’ospite del primo incontro: Ezio Aceti

Originario di Bergamo, è sposato, papà di due figli e nonno due nipoti. Laureato in psicologia a Padova con una tesi sul gruppo come strumento educativo, terapeutico per i bambini e i ragazzi. Si è sempre occupato di educazione e psicologia infantile ed adolescenziale.

È stato direttore di un centro di Formazione professionale e coordinatore scientifico in centri per disabili gravi, oltre che promotore di molti sportelli di ascolto psico-pedagogici nelle scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori rivolte a genitori e insegnanti. Ha conseguito il diploma di Magistero in Scienze religiose e da diversi anni si occupa di formazione come conferenziere per insegnanti, enti, associazioni e per la CEI (Conferenza Episcopale Italiana). Ha fondato l’associazione Parvus (bambino) la quale, con altri psicologi, si occupa di terapie infantili e supporto alla genitorialità. «Credo che diffondere la cultura dell’infanzia mediante formazione alla genitorialità sia la risposta ai bisogni educativi contemporanei».

Le iscrizioni (on-line)

A differenza degli anni scorsi, quest’anno il corso prevede un’iscrizione personale da effettuarsi on-line compilando il modulo sottostante. Tale modulo sostituisce la tradizionale «scheda personale» solitamente presente nelle cartelline del corso.

Chiediamo a ciascuno di effettuare l’iscrizione entro domenica 8 settembre, per aiutarci a predisporre correttamente i materiali. Per lo stesso motivo sconsigliamo vivamente di arrivare il primo giorno del corso senza aver prima effettuato l’iscrizione.

La quota di partecipazione è simbolica ed è quantificata in una offerta di 10,00 € a persona, a copertura delle spese organizzative dei materiali che saranno distribuiti. Il costo è il medesimo anche per chi partecipa a una sola giornata di corso. Suggeriamo alle Parrocchie di offrire la partecipazione ai catechisti, in segno di riconoscenza e di simbolico investimento sulla loro formazione.

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram