🟢🟠 PREADO/ADO – Incontri 2.0

Attività realizzata con: Pre-adolescenti (ragazzi delle medie) o adolescenti (superiori)
Iniziativa organizzata a: Parrocchia di San Marco (CP Udine nord)

Di cosa si tratta?

È una proposta di catechismo a distanza per continuare a tenersi in contatto con i ragazzi e far sentire loro la vicinanza dei catechisti.

Perché questa proposta?

L’obiettivo, oltre a quello della continuità della relazione, è quello di aiutare a vivere la fede anche in questo periodo di difficoltà. Con la quotidianità che “salta” è molto facile perdersi, i giorni passano e si rischia di vivere proiettati al futuro, senza dare valore al “qui ed ora”. Invece la sfida è dare senso a questo tempo, perchè la vita è sempre nel presente, non nel futuro, e l’azione dello Spirito non si ferma. Quindi è importante cogliere i segni della presenza di Gesù nella realtà quotidiana, anche in questo momento difficile.

Quando è stata realizzata la proposta?

Una volta a settimana, il sabato pomeriggio (medie) o cercando il momento più favorevole al gruppo durante la settimana (per le superiori). Gli incontri hanno la durata media di un’ora.

Chi e come realizza la proposta?

La Parrocchia di San Marco, in particolare gli animatori di medie e superiori. Per quanto riguarda i ragazzi, si cerca molto il coinvolgimento interattivo tramite attività a distanza (giochi, quiz su Kahoot) ai quali segue un momento di discussione. Gli incontri degli adolescenti invece, sono più dialogati, tenendo sempre come punto di partenza gli input che ci giungono dalla realtà che viviamo e le loro esperienze. È previsto un ciclo di 4 settimane (3 incontri nei sottogruppi + 1 tutti insieme), poi gruppetti si rimescolanno e via di nuovo.

Feedback ottenuti

Pensando agli adolescenti, nel caso di gruppi numerosi (oltre 15 partecipanti), la nostra esperienza ci ha suggerito che dividere i ragazzi in sottogruppi aiuta a farli sentire maggiormente coinvolti e li rende più partecipi (al contrario di quello che sperimentano nelle video lezioni scolastiche).

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram