MagicAvventura «ConneXion»: tutte le informazioni

Indice della pagina:

  1. Il tema
  2. L’ambientazione
  3. Come funziona?
  4. La simbologia che soggiace alla proposta
  5. Le missioni
  6. Chi vince?
  7. Per iscriversi

 

Il tema 2019-2020

Il tema dell’edizione 2019-2020, che ha ispirato anche il titolo «ConneXion», consiste nell’approfondimento della vocazione missionaria di ciascun battezzato. È lo stesso argomento che, all’interno del progetto delle Collaborazioni Pastorali, sarà oggetto di riflessione diocesana durante tutto l’anno pastorale. In altri termini, le proposte della MagicAvventura 2019-2020 ruoteranno attorno al tema della missionarietà. Il metodo di animazione sarà il “motore” grazie a cui si potranno scoprire e vivere le principali dimensioni dell’essere Chiesa missionaria: chiamata, fondamenta, gioia, incontro, dono di sé, comunione.

 

L’ambientazione della MagicAvventura 2019-2020

Un gruppo di ragazzi ha scaricato sui propri smartphone un’applicazione che visualizza le relazioni stabilite dalle persone che stanno loro intorno. L’app monitora in tempo reale le “reti sociali” tra amici, familiari, compagni di classe. Grazie all’app, i protagonisti notano che alcune persone, quelle che in realtà si dimostrano più generose, sono tutte collegate con una persona misteriosa, Mister X, che è la loro fonte di gioia. Proprio grazie a questa gioia contagiosa il messaggio che esse trasmettono raggiunge sempre più persone, le quali entrano più o meno direttamente in connessione con il “nodo misterioso” della rete: i ragazzi restano stupiti e ne sono davvero incuriositi!

Purtroppo, durante uno dei loro incontri i ragazzi si accorgono che l’app disegna relazioni sempre più deboli e meno numerose. In effetti essi si accorgono che i rapporti tra i loro compagni di classe o di squadra (e anche in qualche famiglia) non sono più così buoni. E ne soffrono.

È evidente che la rete virtuale (che rappresenta la rete reale di relazioni) è sotto attacco.

Un hacker è in azione: egli vuole interrompere le relazioni che intercorrono tra le persone, comprese quelle con Mister X. La finalità nascosta è isolare gli individui, al fine di renderli deboli e vulnerabili, quindi facilmente comandabili. Per fare questo, nella vita reale c’è chi semina zizzania tra gli individui e parla male di Mister X.

I ragazzi sono preoccupati e vogliono fare qualcosa, ma non sanno da che parte iniziare. Cercano quindi di contattare Mister X, il quale gli risponde che ha resistito agli attacchi dell’hacker, pur essendo ormai vicino al totale isolamento. Egli, dunque, chiede loro un aiuto per ricostruire la rete e ristabilire i contatti con il maggior numero di persone, al fine di far sperimentare a tutti la sua gioia. Per fare questo, Mister X assegna di volta in volta a ognuno dei ragazzi un diverso compito, volto sempre a ristabilire i legami e a rendere la rete più forte e stabile. Non sempre i ragazzi sono entusiasti di quanto Mister X affida loro, ma si fidano e ci provano, sperimentando per primi la sua gioia. E grazie a questa gioia i legami si ricreano…

 

Come funziona?

Ogni gruppo che sceglierà di partecipare alla MagicAvventura avrà il compito di svolgere quante più missioni possibili, nell’ottica di costruire e rafforzare la propria rete di relazioni.

Ogni gruppo riceverà dalla Pastorale Giovanile:

  • il poster di una rete sociale.
  • l’accesso a un’area riservata sul sito web della Pastorale Giovanile.

In questa avventura, i ragazzi saranno accompagnati da Mister X, il quale indicherà le diverse missioni per ricostruire la rete (si veda il paragrafo dedicato alle missioni). Quando Mister X darà una missione, i ragazzi potranno arricchire il poster della rete sociale aggiungendo le relazioni che essi stessi hanno contribuito a creare.

I messaggi di Mister X, contenenti le missioni da compiere, saranno dei filmati inviati ai catechisti via WhatsApp (ma saranno disponibili anche su questo sito web e su YouTube). Inoltre, di volta in volta esse saranno spedite in Parrocchia in una busta chiusa, da aprire assieme ai ragazzi.

Missione-dopo-missione, il poster della rete sociale si potrà personalizzare a piacimento con foto, slogan, oggetti decorativi, ecc. Ogni gruppo dovrà portare il poster alla festa finale di Lignano (19 aprile 2020).

Le missioni dovranno essere inserite nell’area riservata del sito web della Pastorale Giovanile. Solo questo inserimento assegnerà i punteggi del gioco.

 

La simbologia che soggiace alla proposta

Mister X è Gesù stesso, colui che molti hanno abbandonato ma che è ancora – e sempre – vivo. Il rapporto con lui è la fonte della vera gioia, un sentimento traboccante che non può non essere contagioso.

L’hacker è il demonio, il divisore, colui che nella realtà punta a creare zizzania e divisione tra le persone. Per lui non ci sono relazioni, ma soltanto individui. È lui la principale causa dell’individualismo, che pone radici nella debolezza delle persone.

La rete è la Chiesa, con le sue varie componenti: gli amici del catechismo o dell’oratorio, gli anziani e i malati, i genitori, i sacerdoti e le religiose, i catechisti, ecc. Della rete fanno parte anche persone che non coltivano il rapporto con il Signore, e che – pertanto – possono essere raggiunte dal suo messaggio di gioia e di amore.

I contatti tra i ragazzi e Mister X sono la preghiera. La principale preghiera è l’Eucaristia, ossia il contatto privilegiato con la “fonte” (e il culmine) della gioia.

Le azioni che Mister X assegna sono gesti di incontro missionario, da pensarsi non nell’ottica del proselitismo o della mera operatività, ma ponendo attenzione all’incontro dell’altro, alla testimonianza e – nel gioco – di “contagio” della gioia.

 

Le missioni

Per poter ricostruire la rete, ciascun gruppo dovrà compiere delle missioni, comunicate mediante alcuni filmati disponibili sul sito della PG, sui suoi profili social (in particolare YouTube) e inviati anche via Wathsapp al catechista/animatore responsabile di ciascun gruppo. Le missioni saranno comunicate anche con un plico spedito in Parrocchia, da aprire insieme ai ragazzi. Ogni missione permetterà ai gruppi di vivere un’esperienza significativa e sarà inerente al periodo liturgico in cui sarà proposta.

Per vivere il maggior numero di esperienze, ogni missione sarà proposta in tre modalità:

  • Un’uscita;
  • Un’attività in parrocchia;
  • Un’esperienza di spiritualità;

Le uniche missioni diverse da quelle assegnate sono costituite da gemellaggi con gruppi di ragazzi di altre Parrocchie (meglio se nella stessa CP), anche se essi non svolgono il cammino della MagicAvventura.

Ogni gruppo potrà scegliere liberamente l’attività che preferisce svolgere, in base alle esigenze del gruppo e agli impegni. Le singole missioni (3 per ciascuna tappa) saranno rese note in anticipo, per tutto l’anno, ai catechisti/animatori dei gruppi iscritti, in forma riservata. Questa la sintesi delle missioni e la data della loro pubblicazione:

  • Dom. 20 ottobre 2019 (Giornata Missionaria Mondiale) – Missione è chiamata
  • Lun. 18 novembre 2019 (fine del Tempo ordinario) – Missione è “fondamenta” – Invito alla veglia di Avvento
  • Dom. 1° dicembre 2019 (Tempo di Avvento) – Missione è gioia
  • Ven. 31 gennaio 2020 (Tempo ordinario) – Missione è incontro
  • Ven. 28 febbraio 2020 (Quaresima) – Missione è dono di sé
  • Mer. 25 marzo 2020 – Missione è comunione – Invito alla Festa dei Ragazzi

 

Chi vince?

La realizzazione di ogni missione attribuisce un punteggio, che sarà assegnato in automatico e sarà diverso a seconda della modalità scelta:

  • Le due iniziative diocesane (Veglia di Avvento e Festa dei Ragazzi): 100 punti;
  • Uscita: 90 punti;
  • Attività in parrocchia: 70 punti;
  • Esperienza di spiritualità: 70 punti;
  • Gemellaggi con gruppi di ragazzi di altre Parrocchie per particolari attività: 80 punti;

Non sono ammesse attività diverse da quelle proposte da Mister X nei suoi messaggi, salvo gemellaggi.

La giuria assegnerà un punteggio “bonus” aggiuntivo ai migliori poster delle reti sociali presentati alla Festa dei Ragazzi di domenica 19 aprile 2020.

Il gruppo che totalizzerà il maggior numero di punti entro la Festa diocesana dei Ragazzi, compresi eventuali “bonus” finali, si aggiudicherà la MagicAvventura 2019-2020.

 

Per iscriversi

L’iscrizione è gratuita e avviene compilando il modulo on-line alla pagina web dedicata.

È opportuno iscrivere un solo gruppo per Parrocchia.

L’iscrizione di un gruppo dovrà essere effettuata da un catechista o animatore responsabile.

Ci si potrà iscrivere fino a domenica 20 ottobre.

Nei giorni successivi all’iscrizione il catechista/animatore referente riceverà le credenziali per l’accesso all’area riservata sul sito della PG e il poster.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram