#GMGUdineReloaded, il Vescovo: «Fate rete e aprite la porta a Gesù»

Domenica 25 settembre, il centro parrocchiale “Glemonensis” di Gemona del Friuli ha ospitato il ritrovo dei giovani partecipanti alla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia. La serata, in spirito di fraternità e semplicità, ha visto la partecipazione dell’Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato.

 

Le testimonianze

Dopo l’entusiasmo e gli abbracci, i partecipanti hanno avuto modo di ascoltare alcune testimonianze interessanti da parte di giovani presenti alle giornate in Polonia. Le testimonianze si sono susseguite con uno stile dinamico da talk-show, in cui sono intervenuti Gregorio (Codroipo) e Corinna (Pasian di Prato), una giovane coppia formata da Federico e Michela (Martignacco) e Simone, un neo-seminarista originario di Buja. Oltre alle solite domande “di rito”, gli intervistati hanno offerto alcune riflessioni molto interessanti riguardo alle proprie aspettative precedenti alla GMG, ai momenti forti vissuti in Polonia e – soprattutto – ciò che la GMG ha lasciato nel cuore.

A queste testimonianze si sono aggiunti alcuni messaggi: Gaia, Giulia, Veronica, Martina e Anna.

Un pensiero su tutti? Eccolo: «È stato durante la Veglia al Campus Misericordiae che ho compreso che cosa significa essere uniti dalla stessa Fede. Essere lì presente con tanti altri giovani cristiani come me è stato un momento importante: mi sono resa conto che siamo ancora in molti a essere disposti a credere a qualcosa di immensamente buono, vero e giusto. E proprio come ha detto Papa Francesco, non dobbiamo sopravvivere e vegetare sul divano, ma indossare un bel paio di scarponcini e lasciare un’impronta del nostro passaggio, arricchendo la nostra e la vita degli altri. L’auspicio del Papa è dunque lo stesso che faccio a me stessa: questo è il segreto per vivere una vita piena e bella sempre.»

 

Le parole dell’Arcivescovo

Un intervento breve, ma di grande effetto: con questi due aggettivi si può riassumere il discorso tenuto dal Vescovo ai giovani partecipanti a #GMGUdineReloaded. Eccone un estratto:

«È bello vedervi qui, oggi, per ricordare le belle giornate trascorse alla GMG in Polonia. Vi ho pensati e accompagnati con la preghiera. Oggi, da qui, vi lascio due “impegni”.

Il primo: teniamoci uniti in Parrocchia e in Diocesi. Dirò una cosa difficile: formiamo una rete di giovani in Friuli, perché il Friuli ne ha bisogno. Vedo spesso facce tristi, anche quando vado a celebrare la Confermazione nelle nostre Parrocchie Friulane. Facciamo rete! Solo così potremo “pescare” altri giovani, nostri amici, e chiamarli a far parte di questa rete.

Il secondo pensiero, secondo impegno, si ispira alle parole di Gesù a Zaccheo (ricordate da Papa Francesco a Cracovia): “oggi devo fermarmi a casa tua”. Questa casa è il nostro cuore. Lasciamo entrare Gesù nel nostro cuore, a casa nostra: apriamogli la porta! Le cose grandi accadono quando Gesù entra a casa nostra. E come si fa? Pregando almeno una volta al giorno.»

 

Il filmato e il libretto

Molti dei partecipanti hanno realizzato filmati con le foto scattate in Polonia, da distribuire a parenti e amici. Vogliamo qui proporre il filmato realizzato dall’Ufficio di Pastorale Giovanile, che mette assieme immagini di diverse provenienze. Il filmato è disponibile anche su YouTube.

A tutti i partecipanti è stato inoltre regalato un libretto contenente i discorsi di Papa Francesco a Cracovia. Chiunque non avesse ricevuto tale libretto, può ritirarlo in ufficio di Pastorale Giovanile (via Treppo 3, I° piano).

 

I prossimi appuntamenti

Tutti i partecipanti alla GMG (e non solo: l’invito è rivolto a tutti gli adolescenti e i giovani) sono invitati venerdì 14 ottobre, alle 20.30 in Cattedrale, per l’incontro dell’Arcivescovo con i giovani. Si tratta della Veglia di inizio anno pastorale, momento di “lancio” di tutte le attività giovanili diocesane, foraniali e parrocchiali.

 

Per approfondire:

Discorsi di Papa Francesco in Polonia.
Foto della serata #GMGUdineReloaded.

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram