FAQ estate 2020: come orientarsi tra le varie normative

Cosa possiamo fare? E come? In questa pagina forniamo una serie di domande-risposte in forma di FAQ (frequently asked questions, domande frequenti che abbiamo raccolto in PG in questi giorni). Per semplicità coloriamo in modo diverso le varie iniziative che possono essere proposte.

Queste indicazioni sono soggette a rapidi cambiamenti: fa fede l’ultima versione della normativa vigente e, in ogni caso, l’ultimo aggiornamento.

Ultimo aggiornamento: 7 luglio 2020, ore 9.30

1. GREST / CAMPEGGI – Quali attenzioni devo avere?

Oltre all’organizzazione propria delle attività (giochi, laboratori, preghiera, ecc.), i GREST in tempo di pandemia devono sottostare a due diverse prassi:

  1. Precauzioni sanitarie che incidono sulle attività (vedi domanda 2);
  2. Segnalazione di inizio attività alle autorità competenti (vedi domanda 3).

2. GREST / CAMPEGGI – Quali normative devo seguire in merito alle attività?

Tutte le regolamentazioni delle attività (compresi “piccoli gruppi”, triage, regole generali di igiene, ecc.) sono regolate dai seguenti documenti, elencati in ordine di priorità:

3. GREST / CAMPEGGI – Devo segnalare l’avvio dell’attività?

⚠️ Risposta in fase di verifica

Si. È necessario compilare la SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività) da inviare al Comune previo SUAP (Sportello unico per le attività produttive). Alcuni comuni del FVG aderiscono al progetto SUAP regionale (questa adesione va verificata sul sito web del proprio comune). Il portale regionale prevede l’accesso mediante SPID o LoginFVG. La procedura SUAP prevede ulteriori moduli e allegati:

  1. Quadro informativo generale (compilazione on-line);
  2. SCIA “Centro vacanza COVID” (compilazione on-line);
  3. Planimetria, calendario di apertura, programma, materiale informativo, documento di identità (da allegare);
  4. Tabella dietetica (da allegare solo in caso di campeggi o centri estivi con pranzo).

4. GREST / CAMPEGGI – Che documentazione devo produrre?

Tra quanto sopra elencato, sottolineiamo che alla voce “programma” si intende il progetto di attività.

Oltre a questo, per i singoli partecipanti è previsto un “patto di corresponsabilità” da inserire idealmente all’interno del modulo di iscrizione.

5. GREST / CAMPEGGI – Come devono essere composti i “piccoli gruppi”?

Un piccolo gruppo raccomanda un operatore ogni n minori, dove n è pari a:

  • 1 operatore ogni 5 bambini (fascia d’età 0-5 anni);
  • 1 operatore ogni 7 bambini (fascia d’età 6-11 anni);
  • 1 operatore ogni 10 ragazzi/adolescenti (fascia d’età 12-17 anni).

È possibile che ci siano volontari, anche minorenni (ma almeno sedicenni), a supporto.

6. GREST / CAMPEGGI – Quante persone possono rientrare in un “piccolo gruppo”?

Non è specificato. Tuttavia, a differenza di interpretazioni passate, le FAQ regionali riportano testualmente: «Al fine di garantire la non intersezione tra i gruppi e l’organizzazione delle attività in piccoli gruppi, non è possibile unire due gruppi da 7 bambini con 2 operatori». Al momento non è chiaro se si tratta di una “unione di gruppi” estemporanea (per esempio per un breve momento di preghiera) o permanente durante tutti i tempi dell’attività.

7. GREST / CAMPEGGI – Come devono essere gli animatori?

Secondo il DPR FVG n. 190/2001, art. 8, nei “centri estivi diurni” gli operatori responsabili di ciascun piccolo gruppo devono essere maggiorenni e possessori di un diploma di scuola media superiore. In alternativa devono possedere il diploma di scuola dell’obbligo e avere un’esperienza di 10 anni quale “operatore di area educativa”.

Secondo le Linee guida del 29/05/2020 gli animatori volontari devono avere almeno 16 anni di età.

8. GREST / CAMPEGGI – Come devo svolgere le iscrizioni?

Le iscrizioni devono comprendere il c.d. “patto di corresonsabilità” da stipulare con le famiglie dei bambini e ragazzi.

9. GREST / CAMPEGGI – Posso fare riunione con gli animatori?

Si. Le riunioni si devono tenere secondo le linee previste nella scheda “Circoli culturali e ricreativi” delle Linee guida della Conferenza delle Regioni (pag. 27).

10. GREST / CAMPEGGI – Gli operatori devono svolgere una formazione specifica su tematiche legate al COVID-19?

Si, la formazione è prevista da tutte le normative citate. Si veda, in proposito, l’articolo apposito.

11. GREST – Le famiglie possono usufruire del “bonus baby sitter” esteso ai centri estivi?

Si. Questa possibilità è riservata ai genitori che iscrivono figli ai “centri estivi” senza pernottamento effettuati entro il 31 luglio. Tutto quanto è spiegato in un articolo apposito, corredato dal messaggio chiarificatore dell’INPS.

12. ATTIVITÀ LIBERA – Posso aprire l’oratorio senza organizzare attività?

Si. In questo caso l’oratorio si configura come “Area giochi per bambini”, regolata dalle Linee guida della Conferenza delle Regioni (pag. 25).

In questi casi non è prevista la comunicazione di inizio attività (banalmente perché non inizia alcuna attività).

13. ATTIVITÀ UNA TANTUM – Posso organizzare una gita, un’uscita, una “pizzata” una tantum?

Si, facendo attenzione alle linee guida per le diverse attività. In particolare:

14. CATECHESI – Posso fare catechesi?

Si, secondo varie formule regolate, ciascuna, in un diverso modo. Rimandiamo al vademecum sulle attività formative.

In questi casi non è prevista la comunicazione di inizio attività, in quanto si tratta della prosecuzione di attività già in atto prima dell’emergenza COVID-19.

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram