Casa Immacolata: al “Meeting Giovani” le esperienze di Nomadelfia e di Beatrice Fazi

«Giovani, non state alla finestra, ma impegnatevi!» Lo slogan del tradizionale appuntamento con il Meeting a Casa dell’Immacolata preannuncia un’edizione (la 16ª) all’insegna delle testimonianze forti, con l’obiettivo, anticipa il direttore, don Gianni Arduini, di trasmettere ai ragazzi (e non solo) «la forza e il coraggio per superare le sfide dell’oggi e lasciare la propria impronta nella vita».

Come sempre il Meeting, al via lunedì 4 giugno, si presenta come una settimana densa di appuntamenti, che vedrà alternarsi negli spazi di via Chisimaio a Udine incontri, momenti di riflessione e altri più leggeri e il consueto torneo di calcio finale tra squadre di diverse etnie. Filo conduttore degli incontri, quest’anno, è appunto, il tema  dell’impegno. «La Comunità
fondata 60 anni fa da don Emilo de Roja accoglie ancora oggi una sessantina di giovani – ricorda don Arduini –, oltre al gruppo alcolisti in trattamento, e vuol continuare ad essere un segno profetico non solo a Udine ma in tutto il Friuli. Il segno  di un cambiamento che è possibile, se coltivato con impegno».

 

Il programma

Il «Meeting giovani» si aprirà lunedì 4 giugno, alle ore 20.45 con una testimonianza da Nomadelfia (Grosseto), dove la comunità fondata da don Zeno Saltini (di recente visitata dal Papa) si  impegna per un mondo senza poveri ed emarginati.

Venerdì 8 giugno, alle 20.45, il Meeting affronterà il problema carcerario, accogliendo uno spettacolo teatrale del gruppo«Spazio aperto», che coinvolge  persone in esecuzione penale esterna al carcere e volontari (regia di Sandro Carpini).

Sabato 9 maggio, sempre alle 20.45, sarà inveceospite a Casa dell’Immacolata l’attrice Beatrice Fazi, che, intervistata dalla giornalista Lucia Bellaspiga (Avvenire), racconterà la sua toccante storia di conversione, dopo l’esperienza di aborto vissuta in giovane età. Nel pomeriggio di sabato 9 il quartiere di San Domenico sarà teatro del consueto e atteso Torneo di calcio multietnico, che proseguirà anche nel pomeriggio del giorno seguente.

La giornata conclusiva, domenica 10 giugno, culminerà nella S. Messa, alle ore 11. A seguire, il grande pranzo comunitario.

Tutti gli incontri si svolgeranno nella sala polifunzionale di  Casa dell’Immacolata, in via Chisimaio 40.

 

Articolo di Valentina Zanella per “La Vita Cattolica” del 30 maggio 2018

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram