«Buone pratiche» per l’accompagnamento pastorale: al via la raccolta diocesana

In questo tempo di forti limitazioni dovute alle misure preventive al contagio da Coronavirus, la PG diocesana – assieme all’ufficio catechistico e all’ufficio famiglia – ha offerto diversi materiali per sopperire all’impossibilità di incontrarsi per la catechesi e l’animazione in Parrocchia.

Molti catechisti e animatori hanno apprezzato i materiali distribuiti, anche se spesso hanno evidenziato fatica per la fattibilità di ulteriori proposte “multimediali” o realizzate in stile “compiti per casa”. Altri prendono spunto da tali risorse per creare proposte ad hoc per i propri ragazzi, con iniziative molto apprezzabili. È questa la direzione che vogliamo intraprendere: sostenere le proposte delle diverse Parrocchie e Collaborazioni Pastorali senza sostituirvisi.

Per questo motivo la PG diocesana ha avviato una raccolta di buone pratiche per l’accompagnamento di pre-adolescenti e adolescenti durante l’emergenza Coronavirus, individuando e selezionando dal territorio le proposte ritenute più originali, creative e soprattutto efficaci in termini di accompagnamento. Non «quello che fanno tutti» o «quello che ci fa belli», insomma, ma «quello che porta un beneficio spirituale dei più giovani».

La raccolta, rivolta non direttamente ai ragazzi, ma a catechisti e animatori di pre-adolescenti, adolescenti e oratori, si pone quindi tre obiettivi:

  1. Mettere in circolo il buono che c’è, frutto di intuizioni ispirate dallo Spirito Santo.
  2. Stimolare la nascita di ulteriori proposte realizzate a livello di Parrocchia o CP.
  3. Rendere consapevoli i catechisti e gli animatori che anche in questo tempo di ristrettezze essi continuano a essere un punto di riferimento fondamentale per i ragazzi.

È possibile segnalare le proposte della propria Parrocchia o CP via mail all’indirizzo giovani@pgudine.it. Le proposte più valide saranno poi strutturate e pubblicate su questo sito e sui canali social della PG diocesana.

Nell’ambito del progetto «Catechesi in famiglia», infine, sarà comunque garantito un minimo di risorse settimanali, a beneficio di coloro i quali dovessero comunque trarne un beneficio.

 

Per approfondire:

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Ufficio di PG sui social

Facebooktwitteryoutubeinstagram